#

Il bengalino

Il progetto “Violino va a scuola” é un percorso didattico e metodologico finalizzato alla diffusione della cultura musicale nelle scuole dell'infanzia e primarie, che propone una metodologia innovativa e inedita finalizzata a favorire l’apprendimento di competenze musicali di base anche attraverso obiettivi trasversali e interdisciplinari di matematica, fisica, scienze, storia e di altre discipline.

Il percorso, rivolto agli alunni delle classi prime e seconde della scuola primaria è finalizzato ad accompagnare i bambini alla conoscenza delle potenzialità acustiche, musicali ed espressive dello strumento attraverso lo stimolo della creatività, dell'osservazione critica in un contesto di apprendimento collettivo con il coinvolgimento dell'intero gruppo sezione/classe. Per le caratteristiche di flessibilità e di ricorsività e per l'utilizzo di supporti visivi ed esperienziali il percorso risulta facilmente fruibile da parte di tutti i bambini e persegue importanti finalità socializzanti ed inclusive.

La metodologia si basa sull'utilizzo di materiale didattico appositamente pensato e di uno strumento didattico inedito, denominato "bengalino", nato da un’idea e dal progetto di Gianluigi Bencivenga, una sorta di violino dotato di una sola delle quattro corde presenti normalmente sui violini. L'intero percorso, frutto di una ventennale esperienza in campo didattico e pedagogico, è supportato da una semplice storia, appositamente ideata, utilizzata dal docente per accompagnare i bambini nelle varie fasi dell'apprendimento. Ogni personaggio è rappresentato da una corda del violino e si distingue dagli altri in base all'altezza del suono; le vicende e gli intrecci della storia sono occasione per gli alunni di sperimentare percorsi didattici mirati. Le attività previste sono progettate in modo da offrire la possibilità a tutti i bambini di avvicinarsi allo strumento, in situazione di gruppo classe. Particolare attenzione viene data alla creatività e alla sperimentazione adattabile ai diversi livelli di apprendimento.

Il carattere interdisciplinare del percorso collocato in orario scolastico prevede che siano i docenti stessi delle sezioni e delle classi coinvolte a condurre le lezioni attraverso la supervisione di esperti in propedeutica musicale, strumento musicale e di discipline correlate quali matematica, scienze, lingua italiana. Il progetto prevede l’uso di materiale inedito, come schede didattiche, racconti, testi di canzoni, brani musicali, attività con l'uso della LIM e app dedicate.